AltamuraToday

Da Stamford a Gravina: gli emigrati in USA aiutano i senzatetto

Padre Mario Marino si è rivolto a questi cittadini residenti negli Stati Uniti ancora molto vicini alla propria terra d'origine; hanno offerto il proprio aiuto per l'acquisto di un dormitorio

Un gesto di solidarietà che attraversa l’oceano e giunge in città: la comunità gravinese residente in America ha dichiarato di essere disposta a sostenere l’acquisto di un immobile adiacente al refettorio per farne un dormitorio per i senzatetto.

Padre Mario Marino della chiesa di San Francesco si è rivolto a questi cittadini emigrati negli Stati Uniti ancora molto vicini alla propria terra d’origine; per esprimere la propria gratitudine si sono offerti di aiutarlo a realizzare questo progetto che al momento è solo un’idea. Un’idea nata proprio dall’esperienza quotidiana del parroco a contatto con storie di povertà, tristezza e frustrazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il braccio teso viene da Stamford, nel Connecticut. Sono dieci le famiglie gravinesi  che ogni anno per rivivere le tradizioni della terra delle gravine organizzano una grande festa dedicata a San Michele Arcangelo.  E non solo; tengono da anni ormai sempre molto vivi i rapporti con la “patria”, infatti sono a conoscenza di tutte le iniziative che si susseguono. Adesso hanno detto nuovamente sì; sì ad un tetto per tutta quella gente che fa della strada un letto, e tanto altro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, in Puglia undici nuovi casi: cinque contagi registrati nel Barese, i pazienti positivi salgono a 170

  • Coronavirus, salgono i nuovi contagi in Puglia: oggi sono 26, undici in provincia di Bari

  • Coronavirus, in Puglia obbligo di quarantena per chi rientra da Malta, Grecia e Spagna

  • Sei turisti del Lussemburgo in vacanza a Monopoli positivi al covid: il test prima di partire per la Puglia

  • Venti nuovi casi di covid in Puglia, nove nel Barese: "Cittadini rientrati da Grecia, Malta e Lombardia"

  • Sette nuovi casi di Coronavirus in Puglia (su oltre 2200 test): tre sono in provincia di Bari

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento