AltamuraToday

LETTORI- L'appello per adottare 4 bellissimi cuccioli di pastore, abbandonati

Nicolò Pignatelli ha ritrovato nella sua campagna quattro "cosini con occhi spaventati"; non potendo prendersene cura chiede aiuto per evitare il canile comunale

Quattro cuccioli di pastore tedesco abbandonati nelle campagne di Altamura sono stati ritrovati ieri,  affamati e spaventati, da un giovane altamurano Nicolò Pignatelli all’interno della sua proprietà. Oggi scrive una lettera alla nostra redazione; tra le righe un sentimento “confuso e misto di rabbia, pietà e rassegnazione per quei quattro ‘cosini’ strappati alla madre". Infine l’appello ad adottare queste bellissime creature.

 
LA LETTERA “Come ogni mattina, ieri guidavo attraverso le Murge per raggiungere il mio ufficio con l’intenzione di fare prima una passeggiata nella mia villa che si trova di strada.
 
Al mio arrivo, però, ad attendermi c’era una sorpresa dolce-amara che mi guardava con degli occhi spaventati e si rifugiava in un angolo: quattro cuccioli di pastore tedesco di non più di due mesi l’uno di vita erano stati abbandonati all’interno della mia proprietà senza acqua né cibo. Ciò che si prova in situazioni del genere, credetemi, è un misto confuso di rabbia, pietà e rassegnazione; rabbia per il “coraggio” che ancora oggi la gente è capace di avere nell’abbandonare cuccioli che non sanno ancora auto sostentarsi, pietà per quei quattro “cosini” che erano visibilmente disorientati e traumatizzati dal distacco dalla madre prima del tempo, rassegnazione perché purtroppo questi episodi si verificano regolarmente una/due volte l’anno.
 
Nonostante ogni volta mi assalga la tentazione di tenerli tutti con me e adottarli all’istante, ciò non è possibile per vari motivi personali, tra cui il fatto che mi prendo già cura di un levriero tanto simpatico e vivace quanto ingombrante che occupa tutto il tempo e lo spazio che posso dedicare agli amici a quattro zampe. Mi sono perciò rivolto a tutti coloro che conosco (grazie Facebook e social networks!) per trovare una casa a tutti e quattro i cuccioli (specifico che sono tre femmine e un maschio), allertando anche la Lega del Cane di Altamura che mi sta dando davvero una grande mano e  si è dimostrata disponibile fin da subito. 
 
Triste dirlo, ma se non si riuscirà a trovare una soluzione in pochi giorni le alternative sono due: o i cuccioli si allontaneranno di loro spontanea volontà e dovranno imparare a cavarsela da soli non solo per procurarsi cibo e acqua, ma anche per sopravvivere ai veicoli che sfrecciano su quelle strade, oppure la loro destinazione non potrà essere altra che il canile comunale. Spero vivamente di evitarle entrambe”.
 
 
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, in Puglia undici nuovi casi: cinque contagi registrati nel Barese, i pazienti positivi salgono a 170

  • Sei turisti del Lussemburgo in vacanza a Monopoli positivi al covid: il test prima di partire per la Puglia

  • Coronavirus, la Puglia registra 23 nuovi casi. Tre positivi nel Barese: "Due già in isolamento, un altro paziente arrivato da fuori regione"

  • Coronavirus, salgono i nuovi contagi in Puglia: oggi sono 26, undici in provincia di Bari

  • Sette nuovi casi di Coronavirus in Puglia (su oltre 2200 test): tre sono in provincia di Bari

  • Calci e pugni ai poliziotti nel reparto di ortopedia del Policlinico: arrestato 49enne a Bari

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento