AltamuraToday

Appalti rifiuti ad Altamura, Sel: "Chi racconta la verità tra Stacca e Loizzo?"

La sezione di Sel invia la propria risposta in merito alle provocazioni del consigliere comunale Nicola Loizzo e ai conflitti intestini tra quest'ultimo e il sindaco Stacca

La sezione cittadina di Sinistra Ecologia e libertà risponde  fermamente alle dichiarazioni del Consigliere  Comunale Nicola Loizzo. La questione è sempre  “appalti” rifiuti urbani,  questione che sta mettendo a dura prova anche i rapporti all’interno della maggioranza governativa, e quelli tra il sindaco Stacco e il suo braccio destro.

Dalla sezione di via Già Corte D’ Appello scrivono:  "L'ultima puntata della telenovela Loizzo contro Stacca – ha avuto come oggetto la fantomatica centrale a biomasse su cui Loizzo ha chiesto un Consiglio comunale monotematico, dopo aver accusato il Sindaco di essere intervenuto a favore della costruzione di questa centrale nonostante due pareri negativi da parte degli uffici tecnici comunali: nell'ultimo Consiglio comunale del 30 marzo il Sindaco ha ribadito, invece, che non c'è nessun progetto di centrale su cui discutere, tantomeno in Consiglio comunale. Chi racconta la verità tra i due?"

Il consigliere Rella e compagni ritengono  che il dissidio interno al Pdl derivi proprio dalla questione del rinnovo dell'appalto rifiuti e spiegano: "Il Sindaco, nel suo classico gioco a scaricare sugli altri le responsabilità, per giustificare i ritardi imperdonabili con cui l'Amministrazione ha predisposto gli atti del procedimento per il nuovo appalto, ha voluto "sottolineare" di avere inviato numerosi solleciti a Loizzo, in qualità di Presidente della I° Commissione consiliare competente per materia, perché la sua Commissione velocizzasse l'esame della proposta di raccolta integrata dei rifiuti approvata il 10 agosto scorso dalla Giunta comunale. Loizzo, dal canto suo, non ha fatto mistero di non aver condiviso la scelta del Sindaco di procedere ad una gara per l'affidamento di un anno del servizio di raccolta e smaltimento e l'ha imputata alla sola e diretta responsabilità del primo cittadino".

La conclusione è : “a Loizzo consigliamo di rivolgersi ai suoi vecchi amici dell'ultima giunta Plotino per sapere come si fa una gara d'appalto, visto che fu la giunta Plotino  a predisporre e a portare a termine, fino alla scelta del vincitore della gara, il procedimento amministrativo relativo al rinnovo dell'appalto nel 2002. La Giunta Popolizio (DS), per il principio di continuità amministrativa, si trovò a dover aggiudicare una gara non predisposta da essa”.

Un sostegno  viene anche dal Partito Democratico: “sulla questione del ritardo dell'avvio della procedura per nuova gara d'appalto per la raccolta e smaltimento dei rifiuti solidi Urbani ad Altamura è lampante che qualcuno ha  giocato con assoluto lassismo sulla pelle dell'intera cittadinanza senza un minimo di autocritica . I responsabili  hanno nome e cognome a  partire  dal Sindaco con le sue dirette prerogative e responsabilità  , la sua  giunta e gran parte dell'apparato amministrativo a cui evidentemente in mancanza di linee guida "politiche" hanno atteso "l'ultimo minuto" che gli fossero indicati i criteri su cui basare una gara d'appalto non qualunque ma, anche dai contenuti straordinariamente sentiti dalla comunità sia sul piano economico che della qualità del servizio e, non meno importante,  il miglioramento eco-  ambientale della città  . E infine scrivono: “le polemiche e lo scaricabarile delle responsabilità appartengono alla cultura che da tempo definiamo "pilatesca" da parte del Sindaco mai, disposto a prendersi le proprie responsabilità al punto di fagogitare anche pezzi della sua maggioranza , pur di mantenere una immagine di integrità amministrativa, esclusivamente funzionale probabilmente alle ambizioni legate alle prossime competizioni elettorali ad iniziare da quelle imminenti delle politiche del prossimo anno

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bari 'spartita' tra 11 clan, la mappa della malavita in città e in provincia: "Panorama in continua evoluzione"

  • Trema la terra nel Barese: scossa di terremoto ad Alberobello

  • Nonnina fortunata a Bari: 90enne si aggiudica 200mila euro al Gratta e Vinci

  • Sete da cammello e notte insonne dopo aver mangiato la pizza: perchè succede?

  • Addio a Mimmo Lerario, scomparso lo storico chef del ristorante Ai 2 Ghiottoni

  • Traffico di droga, blitz della polizia: smantellata organizzazione transnazionale italo-albanese

Torna su
BariToday è in caricamento