AltamuraToday

Cava Pontrelli, Lemma interviene sull'esproprio: "Occorre risarcire i proprietari"

Il coordinatore della sezione cittadina dell'IDV esprime le proprie considerazioni sulla procedura espropriativa, aperta da anni, contro la proprietà della famosa cava dei dinosauri

 “Sarebbe opportuno che enti territoriali, Parco dell’Alta Murgia, ed altre realtà che ne abbiano interesse, reperissero i fondi per il pagamento del indennizzo spettante alla proprietà della Cava”. Il coordinatore della sezione cittadina dell’IDV così interviene sulla questione dell’esproprio di Cava Pontrelli.

Filippo Lemma scrive dopo aver appreso la notizia dell’acquisizione da parte della Soprintendenza per i Beni Archeologici della Puglia ad occupare per due anni la contesa Cava dei dinosauri fino , “notizia- aggiunge-smentita dalla società proprietaria Valle dei dinosauri s.r.l”. Oltre a manifestare la personale preoccupazione per “una ferita che stenta a rimarginarsi”, riferendosi alla battaglia ultradecennale dell’esproprio contro i proprietari dell’importante sito archeologico, esprime il suo rammarico dopo aver visto uno spot televisivo sulle reti Rai. “Nel mentre non si predispone ancora un progetto per la tutela e il recupero della paleo superficie- scrive-dobbiamo assistere inermi, nel periodo del week end di Pasqua , ad uno spot pubblicitario di un Parco dei dinosauri che si trova a Calimera, nel Salento”. “Per carità- continua Lemma- nulla contro chi, sagacemente, pur possedendo il nulla in confronto alle nostre  impronte dei dinosauri di Cava Pontrelli,  dimostra di saper  creare Turismo ed occupazione  nel proprio territorio”. Pur comprendendo la complicata vicenda altamurana, attribuisce sempre maggiori responsabilità a tutti i soggetti istituzionali in campo e spera che “nei prossimi anni, gli organi di stampa possano parlare della unicità al mondo di Cava Pontrelli e delle orme dei dinosauri  e non di uno squallido contenzioso che si trascina nel tempo”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Carabiniere in auto con la cocaina, sorpreso dai colleghi durante un controllo: arrestato

  • Rapina finisce nel sangue a Bari: vittima si rifiuta di consegnare il denaro, accoltellato alla gola e alle gambe

  • Maxi operazione dei carabinieri tra Bari e Altamura: 50 arresti tra capi clan e affiliati, scacco matto ai D'Abramo-Sforza

  • Riecco Checco Zalone: ecco il manifesto di 'Tolo Tolo, il film al Cinema dal 1 gennaio 2020

  • Isabella, la Monica Bellucci di Molfetta che ha rubato il cuore all'ex tronista Francesco Monte: "E' speciale perché è normale"

  • Operazione antimafia nel Barese: 54 arresti e due anni di indagini, così è stato disarticolato il clan D'Abramo-Sforza

Torna su
BariToday è in caricamento