AltamuraToday

Colpi di pistola per estorcere denaro, arrestato 56enne ad Altamura

In manette un 56enne titolare di un'agenzia di recupero crediti. Per costringere il titolare di una macelleria a pagargli la somma di 2.500 come compenso per un presunto servizio prestato, l'uomo è entrato nel negozio e ha esploso alcuni colpi di pistola, fortunatamente senza ferire nessuno

Una minaccia a colpi di pistola per ottenere un compenso non ancora riscosso. E' accaduto ieri sera ad Altamura, dove un uomo di 56 anni, titolare di un'agenzia di recupero crediti del luogo, ha fatto irruzione in una macelleria esplodendo alcuni colpi di pistola, fortunatamente andati a vuoto.

A spingere l'uomo al folle gesto la pretesa di riscuotere la somma di 2.500 euro dal titolare del negozio come compenso per aver risolto una controversia del commerciante con altri negozianti della zona. Dopo aver ricevuto il diniego da parte del commerciante,  il 56enne è tornato nel negozio armato di pistola e ha fatto fuoco. Poi si è rapidamente dileguato a bordo della sua auto. Grazie alle indicazioni fornite dall'esercente e da altri testimoni presenti al momento dell'aggressione, il 56enne è stato rintracciato e bloccato, questa mattina intorno alle 5, in un albergo di Matera dove aveva trascorso la notte.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nella sua auto, successivamente perquisita, i carabinieri hanno rinvenuto un revolver marca “Renato Gamba” calibro 38 special con 6 cartucce esplose all’interno del tamburo. Nell’abitazione ad Altamura, invece, i militari hanno trovato 8 fucili di differenti calibri, una pistola semiautomatica “Beretta” cal.22, un altro revolver cal. 357 Magnum e 900 cartucce, sempre di vario calibro, il tutto legalmente detenuto e sottoposto a sequestro amministrativo precauzionale. L'uomo è stato arrestato e condotto nel carcere di Bari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Se mi riprendi ti butto a mare": giornalista e operatore Rai aggrediti sul lungomare mentre filmavano gli assembramenti

  • Superbonus al 110%, ristrutturare casa a costo zero: chi può richiedere la detrazione e quali lavori effettuare

  • Il professor Lopalco ottimista sull'epidemia: "La prima ondata pandemica del covid-19 si è spenta"

  • Vieni a ballare in Puglia: verso la riapertura delle discoteche all'aperto

  • Coronavirus, al via i test sierologici gratuiti per l'indagine nazionale: 27 i Comuni della provincia di Bari coinvolti

  • Sette grandi personalità per far ripartire la Puglia: è il gruppo strategico nominato da Michele Emiliano

Torna su
BariToday è in caricamento